• Paolo Arrigoni

Hotel House: dal PD marchigiano il solito circo... di burattini


Altro che Salvini Pinocchio. I consiglieri regionali Pieroni e Rapa fanno come il Gatto e la Volpe: mentono sapendo di mentire per mostrarsi falsi amici del territorio!

Condanno senza appello il gesto dei due consiglieri di maggioranza che hanno consegnato un Pinocchio al capogruppo della Lega Zaffiri in consiglio regionale per stigmatizzare le presunte false promesse di Matteo Salvini sulla risoluzione del problema Hotel House.

Accusano Salvini di non aver mai convocato il tavolo tecnico ma è falso. Il tavolo non solo c’è ed è permanente, ma la Regione Marche, pur informata, non risulta averci mai partecipato con un suo rappresentante. Il Prefetto di Macerata Rolli lo ha convocato già più di 10 volte e vi hanno partecipato il Comune, le Forze dell'Ordine e il coordinamento dei rappresentanti delle abitazioni dell'Hotel House.

Un tavolo tecnico puntuale ed attivo come da direttive del Ministero dell’Interno, guidato da Salvini che ha anche finanziato il progetto FAMI della Prefettura con la partnership delle università di Camerino e Macerata.

Oltre ai quotidiani interventi della polizia, dei carabinieri e della finanza, il tavolo ha già raggiunto i primi risultati la votazione e la nomina del nuovo amministratore, l’avvio dei pagamenti per il condominio da parte degli inquilini e lo sblocco delle procedure di residenza, in particolare attuando le cancellazioni rapide dall'anagrafe per chi non si trova.

A questo si aggiungono le iniziative del Comune di Porto Recanati: tra queste la possibilità di attivare un progetto di vigilanza per la tutela del complesso ed un secondo progetto complementare che invita all'educazione in comunità con sportelli per lavoro e scuola.

È noto che la Giunta Ceriscioli faccia tutto e solo in casa ma è imbarazzante, puerile e strumentale che la stessa maggioranza che ha approvato la mozione con cui è stato istituito il tavolo ora ne voglia ora uno tutto suo. Senza contare che la Regione Marche si mobilita solo ora, scagliandosi contro il Ministro Salvini, quando il degrado dell’Hotel House, centrale di spaccio della droga di tutte le Marche, è divenuto tale da ormai diversi anni nella totale indifferenza.

La Lega è impegnata con ogni mezzo ad interrompere questa spirale perversa di degrado che anche ieri ha fatto registrare una nuova vittima. Non sono più tollerabili luoghi off-limits per lo Stato e per le sue regole e l’impegno del Ministro Salvini proseguirà con ancora maggiore determinazione per la risoluzione del problema e la cancellazione di questa vergogna creata da anni di immobilismo e dalla politica della finta accoglienza.

0 visualizzazioni

© 2018 Paolo Arrigoni

  • Facebook - White Circle
  • Twitter - White Circle
  • YouTube - White Circle
  • Instagram - White Circle